25 Giugno 2019

Ciliegie sciroppate al microonde

Ciliegie sciroppate al microonde

Esami, cuccioli, sonno, qualche serie tv che attendevo da un po’ ed il blog rimane in attesa.
Fortuna che mi resta ancora qualche ricetta in archivio.
Perchè qualche dolce l’ho pure fatto ma le foto lasciano molto a desiderare.
Forse non dovrei farmi così tanti problemi ma proprio non ci riesco, ci tengo a mostrare foto quanto meno decenti, belle sarebbe troppo ma non sono una fotografa, non ho nemmeno le basi e risultati si vedono al momento dello scatto: la difficoltà a preparare un set, l’inquadratura, la luce…
Quando rivedo gli scatti c’è sempre qualcosa che non va.
E allora capita che molti dolci rimangano in attesa, in attesa di replica.
Solo che difficilmente li ripeto perché la voglia di provare cose nuove prende il sopravvento.
Sarebbe il caso di fare pace col cervello.

Intanto che provo a riappacificarmi con me stessa credo sia il caso di parlarvi di queste ciliegie sciroppate e di quanto sia semplice e veloce questo metodo al microonde  (metodo che va benissimo anche per altri tipi di frutta, io, ad esempio, ci faccio anche le fragole e le amarene).

Ciliegie sciroppate al microonde:

  • 500 g di ciliegie denocciolate
  • 250 g di zucchero (la ricetta di Teresa ne prevede 300 ma è per le amarene, ho pensato quindi di ridurre per le cliegie)

In una ciotola di ceramica mescolare le ciliegie allo zucchero, coprire con pellicola a contatto e lasciare riposare in frigorifero per 24 ore.
Passate le 24 ore mettere la ciotola nel microonde alla massima temperatura e lasciar cuocere per 15 minuti (è importante che la ciotola sia abbastanza grande altrimenti il composto potrebbe gonfiarsi e fuoriuscire).
Se lo sciroppo dovesse risultare non troppo denso, togliere le amarene con una schiumarola, mettere di nuovo lo sciroppo nel microonde e far cuocere, sempre alla massima potenza, per altri 5 minuti o comunque fino a quando non avrà raggiunto la densità desiderata.
Una volta pronto lo sciroppo rimettervi dentro le amarene, mettere nuovamente in forno e far cuocere per altri 2-3 minuti fino a far raggiungere il bollore.
Versare in barattoli di vetro sterilizzati in precedenza e mettere a raffreddare capovolti in modo da creare il sottovuoto.

In questo caso le ho utilizzate per accompagnare una panna cotta alla vaniglia e dei biscotti di sablée.

Biscotti e piccola pasticceria, Dolci e torte, Ricette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.