17 Giugno 2019

Clafoutis alle ciliegie

Clafoutis alle ciliegie

Vi è mai capitato, da bambine, di fare come Amélie, di mettere due ciliegie come orecchini?
Io lo facevo sempre. Adoravo quel grande ciliegio davanti casa, ci passavo delle ore nel tentativo di raggiungere quei meravigliosi frutti dal rosso così intenso. Quando era in fiore sognavo di essere una fata, avete mai visto i petali cadere per via del vento? I ciliegi in fiore sono meravigliosi.
Sarà per questo che adoro questo frutto. Alla fine, spesso, ciò che amiamo ha a che fare con i ricordi, un po’ come per  la madeleine di Proust.
Peccato durino così poco, le ciliegie e i ricordi.

Avevo visto questo dolce da Teresa, non lo avevo mai provato e mi ha incuriosito tantissimo proprio per la grande quantità di ciliegie necessaria.
Confesso che come consistenza non rispecchia molto i canoni dei dolci che solitamente scelgo ma, essendo un clasico, ho deciso di provarlo.

Clafoutis di ciliegie

  • 200 ml di panna fresca
  • 80 g di zucchero a velo
  • i semi di una bacca di vaniglia
  • 3 uova medie
  • 120 g di farina
  • 700 g di ciliegie snocciolate

Imburrare uno stampo di 24-26 cm di diametro e distribuire le ciliegie sul fondo.
Montare le uova con lo zucchero a velo e aggiungere la farina.
Aggiungere la panna e mescolare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Versare la crema sulle ciliegie.
Infornare a 220 °C per circa mezz’ora.
Il clafoutis sarà pronto quando La superficie sarà brunita e compatta.
Spolverare di zucchero a velo e lasciare riposare un po’ prima di servire.

Dolci e torte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.